E dai va. Vediamo chi passa di qua e legge!
Premetto, avrei aperto un nuovo post, ma mi ha dato due volte errore sul database, e dato che invece in un post sono riuscito a scrivere, forse cosi riesco.

Sono passati diversi annetti ormai...di tanto in tanto quando ho tempo torno a cliccare su questo forum e a vedere cosa succede. Sembra come di tornare in quei luoghi di gioventù dove hai passato diverso tempo e che non rivedi esattamente da allora.

Le cose sono cambiate tantissimo...quando ero qui ero prima uno studente, poi un impiegato nel marketing di un'azienda, per molto tempo un dis/sottoccupato.
Poi, usando una metafora da poker, la vita fa delle chiamate strane su dei piatti apparentemente imprendibili, tu decidi di andare a vedere nonostante la tua puzzosa coppia di 9 in mano, e scopri di avere il punto forte. Con ordine però...

Un paio di anni fa iniziai a lavorare per un'azienda che teneva dei corsi di Scratch per ragazzi dai 6 ai 12 anni. Dopo qualche mese di utilizzo, e volendo ampliare i miei orizzonti, ho iniziato a testare Unity, l'enorme game-engine con cui sono fatti parte dei giochi che vedete oggi in giro. Un mesetto di studio....e arriva nel modo più inaspettato la cosa che cambia la vita. Un vecchio compagno di studi in un corso di programmazione per iOS posta su facebook una richiesta per uno Unity developer nella sua azienda. A Monaco di Baviera. Germania.

Gli rispondo quasi scherzando che mi sta piacendo molto, ma che non avrei mai il fegato di propormi perchè ho esperienza -20. Lui mi consiglia di provare comunque che non si sa mai. Faccio sedimentare l'idea 24 ore...e invio un curriculum in inglese alla mail del suo capo. Dopo due settimane mi settano un colloquio telefonico (in inglese) ad altre due settimane successive. Passa poi un altro mese e siamo a due...e un bel pomeriggio mi arriva una mail con alcune delucidazioni richieste, con la promessa di ricevere un contratto due ore dopo sempre via posta. Morale....ad Aprile 2015 ho mollato convivenza con la donna (che poi ha mollato me da li a pochi mesi), baracca e burattini rotti, e senza ne arte ne parte sono partito per Monaco con due lire in tasca, senza una parola di tedesco, con un lavoro intero da imparare quasi da zero e, udite udite, con solo sei mesi di contratto assicurati.

E' passato un anno e mezzo abbondante da quel mese di Aprile. Sono ancora quassù, con un contratto in scadenza nuovamente in Aprile (che spero diventerà a questo punto indeterminato, anche perchè l'alternativa di legge è che mi lasciano a piedi) con un mestiere imparato, da migliorare (perchè non si finisce mai di imparare) e con un tedesco passabile per aver studiato solo il livello A1 quasi per intero. Ma nel frattempo vivo da solo in un miniappartamento, ho una nuova donna turca, e soprattutto (almeno sinora) una stabilità che in Italia non esisteva. E un anno e mezzo di situazioni che da sole doppiano tutto quello che mi era successo in una vita.

Non so se qualcuno leggerà, e probabilmente non interessa a nessuno tutto questo. E' il mio ennesimo tentativo per vedere se qualcuno prima o poi passa, magari risponde, magari racconta due cose, e magari attrae il terzo e il quarto e cosi via.

Un saluto, arileggervi presto